Guè – Piango Sulla Lambo Lyrics - FindOutLyrics Guè – Piango Sulla Lambo Lyrics - FindOutLyrics

Guè – Piango Sulla Lambo Lyrics

Guè Piango Sulla Lambo Lyrics (feat. Rose Villain), Guè Piango Sulla Lambo Lyrics English Translation

Piango sulla Lambo
E, baby, piove tanto
Ma piove dentro

Gli altri che ne sanno
Più pieno di grane che di grano
E pensare che per questo io pregavo
Bravo per il successo, poi schiavo dell’eccesso
In strada è guerra santa, due e ottanta sopra il mezzo
Il vento ghiaccia lacrime, diventano cristalli
Euro messi a ventagli, dopo ho sposato i miei sbagli
Al demone che ho dentro poi non gli ho mai sparato
Frequentandolo me ne sono innamorato
In queste notti ho visto il lato buono del male
Contro il muro del suono mentre muore la morale
E noi perdenti vincere, le lame nelle viscere
Dipende come inizi, poi sai già come finisce, eh, eh

Ricontando ogni danno
Qua dal fango non risalgo
Piove tanto, prego un santo
Mentre piango sulla Lambo

Piango sulla Lambo
E, baby, piove tanto
Ma piove dentro

E ora che io ho perso anche te
Mi gioco quello che è rimasto a Black Jack
Non vedo luce in ‘sta nebbia
Ho il cuore che, no, non rallenta

Ho fatto sogni al neon, sicario come Léon
Resto muto, sì, mi hanno riconosciuto reo
Metto in rima un referto, ti ho persa a cuore aperto
Sono un altro bugiardo, prometto sotto effetto
E questi palazzi sono i miei genitori
Mi hanno trafitto l’anima come un yakitori
Gli amici traditori, le malelingue e i loro traduttori
Yves Saint Laurent sugli acceleratori

E non mi taglio i polsi per non sporcare il Rollie
Ma ‘ste lancette graffiano i miei come dei rasoi
Pensieri sepolti, tra Belvedere e soldi
Mi arrendo al mio destino, baby, hikikomori
Ora penso: “Dove sbaglio?”
Gioco anche le perle e la roulette è ferma
Proprio sulla data del tuo maledetto compleanno
Se perdo te ho perso tutto
Almeno piango sulla Lambo

Piango sulla Lambo
E, baby, piove tanto
Ma piove dentro

E ora che io ho perso anche te
Mi gioco quello che è rimasto a Black Jack
Non vedo luce in ‘sta nebbia
Ho il cuore che, no, non rallenta

Ricontando ogni danno
Qua dal fango non risalgo
Piove tanto, prego un santo
Mentre piango sulla Lambo