Sick Luke – IL GIORNO PIÙ TRISTE DEL MONDO Lyrics - Find Out Lyrics Sick Luke – IL GIORNO PIÙ TRISTE DEL MONDO Lyrics - Find Out Lyrics

Sick Luke – IL GIORNO PIÙ TRISTE DEL MONDO Lyrics

Sick Luke IL GIORNO PIÙ TRISTE DEL MONDO Lyrics (feat. ARIETE, Mecna)

(Sick Luke, Sick Luke)

E mi ritrovo qui
A scriverti senza misure, senza pensarci
Senza soldi in tasca né cure
Che tutto perde senso se non ci sei al mio fianco
È un po’ che non ti penso, ma non mi aiuta affatto
E piove forte, fuori dalla finestra
Sono sola sotto ‘sta coperta
Un giorno triste e camera è deserta
Un po’ ti ho maledetta, ma non rimpiango niente
Manco l’ultima scelta

È stato un viaggio ed ora torno
Lo sai che in fondo voglio te
E perdo un pezzo, ma non mi pento
E resto senza un perché
E tu non mi guardi più
Mentre io affondo
Poi cadiamo giù come acqua
Nel giorno più triste del mondo

Era pomeriggio, lo ricordo bene
Fuori era uno schifo, dentro stiamo bene
Tu eri quasi in tiro, io vestito a caso
Una maglia viola e le sneakers nere
C’era il sole alto
Come un classico giorno che inizia normale e che invece nasconde dell’altro
Era il giorno più triste dell’anno
Abbracciami forte che è l’unico modo per sperare passi
C’è così tanto silenzio che spero in un volo di linea che perda un motore e si schianti
È un giorno più triste degli altri, ma abbiamo la vita davanti
Ti dicono andrà tutto bene e copriti il viso se piangi
Quando tutto cade puoi desiderare di restare in piedi
Cerco solo pace che possa allungare questi giorni brevi
Vuoi tornare a ieri
Siamo stanchi e arresi
È il giorno più triste del mondo
E tu non c’eri

Vedo le strade riflesse nel cielo
Quanto manca alla fine
E mando via tutto ciò che non ero
Ma so che passerà

È stato un viaggio ed ora torno
Ma sai che in fondo voglio te
E perdo un pezzo, ma non mi pento
E resto senza un perché
E tu non mi guardi più
Mentre io affondo
Poi cadiamo giù come acqua
Nel giorno più triste del mondo

È stato un viaggio ed ora torno
Lo sai che in fondo voglio te
E perdo un pezzo, ma non mi pento
E resto senza un perché
E tu non mi guardi più
Mentre io affondo
Poi cadiamo giù come acqua
Nel giorno più triste del mondo